Il ruolo dei radioamatori durante la tempesta di neve negli USA

I radioamatori volontari degli USA hanno prontamente risposto a qualsiasi tipo di intervento non appena una tempesta di proporzioni storiche, prevista per il fine settimana del 23-24 gennaio 2016, ha fatto cadere metri e metri di neve; cosa che in alcuni Stati non era solita accadere. Alcune comunità sono rimaste paralizzate lunedì mattina, mentre si continuava a spalare senza sosta. Le linee elettriche ghiacciate hanno causato interruzioni di energia elettrica in alcuni stati e lungo le zone costiere si sono verificate inondazioni. Mentre sul New England la tempesta passava innocua, le principali città della East Coast venivano messe in ginocchio e si registravano circa 30 decessi per il maltempo. Nella zona di New York, il direttore della Hudson Division Mike Lisenco, N2YBB, ha dichiarato di aver fatto tutto il possibile per tenere il passo con il rapido ed elevato accumulo di neve, come aveva già anticipato nei rapporti comunicati dalla Section Managers (SMs) e dalla Emergency Coordinators (ECs).

"Oggi ho spalato neve già tre volte", ha detto sabato sera tardi. "Ci sono ancora altri 30 cm di neve là fuori. La città è completamente deserta e non sono ammesse auto per strada! Non ho mai visto una cosa del genere nei miei 62 anni ". Un record di 60 cm di neve è caduto in Central Park. Lisenco ha detto, inoltre, che a Brooklyn sono caduti 80 cm.



Area di New York City.
Jim Mezey, W2KFV,dell'ARRL di New York/Long Island, ha riferito di circa 60 cm di neve con qualche allagamento locale. Tutti i membri ARES erano pronti all'intervento ed in collegamento costante, con anche la rete SKYWARN attiva. In tutto 13 volontari hanno preso parte. La comunicazione era in VHF e con ripetitori UHF e la banda dei 40 metri è stata utilizzata per trasmettere le informazioni meteo con modi digitali. John Melfi, W2HCB, di Babylon CE ha detto che la Great South Bay Amateur Radio Club, che raggruppa persone dal team ARES della città, ha partecipato attivamente a operazioni relative alla bufera su Long Island.


Il Sud.
La regione degli Appalachi potrebbe avere subito il colpo più duro, con più di un metro di neve segnalati in alcune zone della West Virginia, dove il Governatore Earl Ray Tomblin ha dichiarato lo stato di emergenza il 22 gennaio, decidendo l'impiego di risorse statali in previsione della tempesta. L'ARES della contea di Kanawha ha attivato collegamenti sui 75, 40, e 2 metri.

"Siamo stati fortunati", ha detto Phillip Groves, N8SFO, dell'ARRL del West Virginia. "Un sacco di neve - 60 cm a Beckley ma con poche interruzioni di corrente in tutto lo stato. Abbiamo avuto diversi gruppi ARES/RACES in attesa e un sacco di radioamatori con niente da fare, ma che si tenevano in contatto alla radio".

In Kentucky, che non è generalmente noto per le emergenze neve, il governatore Matt Bevin ha anche dichiarato lo stato di emergenza dopo che le contee meridionali e orientali di quello stesso Stato hanno registrato più di 30 cm di neve che hanno bloccato migliaia di automobilisti per più di 50 km sulla Interstate 75. In collaborazione con Greg Agnello, W0QI, capo del Kentucky Public Information, la rete Kentucky Emergency HF si è attivata sui 75 metri, con le stazioni di controllo attive da tutto il Commonwealth. Il 22 gennaio, sui ripetitori delle contee di Hazard e Harlan hanno è stata attivata una rete SKYWARN, in previsione della tempesta. È rimasta attiva per 12 ore, fino a dopo che la tempesta fosse passata.



I radioamatori Volontari hanno fornito 67 rapporti-meteo all'ufficio del National Weather Service di Jackson. Johnny Brashear, KY4JLB, coordinatore Sezione di emergenza "Regione 4", controllava tutti i collegamenti, mentre Fred Jones, WA4SWF, ha fornito dettagli da Louisa. E c'è da dire che alcuni ripetitori della zona erano saltati a causa della tempesta.

Nella contea di Shelby, l'ARES è stato contattato da molte organizzazioni (tra cui la Croce Rossa e il gestore delle emergenza della contea) e messo in attesa per fornire assistenza nelle comunicazioni, qualora necessario. Nessuna intervento, per fortuna, si è reso necessario, ma l'ARES di Shelby ha continuato a monitorare attivamente. A Madison, nelle contee di Rockcastle e Laurel, la Croce Rossa ha chiesto assistenza dopo la chiusura della strada Interstate 75. Lamb ha detto che l'ufficio National Weather Service di Louisville ha ringraziato i radioamatori per l'assistenza.

In Virginia, Steve Crow, KG4PEQ, coordinatore della NWS Wakefield SKYWARN Radioamatori, ha detto che la Amateur Radio Team Wakefield SKYWARN era attiva da venerdì mattina al sabato sera, con brevi collegamenti di riepilogo-notizie per la tempesta di domenica mattina.

"Mentre lo SKYWARN Radio Desk al NWS di Wakefield, WX4AKQ, non è stata attivato, abbiamo avviato collegamenti locali in quattro delle nostre regioni colpite dalla tempesta". Steve Crow ha detto: "La partecipazione ha superato le aspettative, con 13 stazioni di controllo SKYWARN che hanno raccolto 274 segnalazioni provenienti da 109 diversi osservatori. I rapporti consistevano in misurazioni della nevicata e degli accumuli e nella fornitura di dati di grande importanza per comprendere la durata delle precipitazioni, in quanto nella bufera,  in molte aree, si è alternata spesso la neve al nevischio".

Steve Crow ha detto che l'ufficio di Wakefield serve 66 tra contee e città indipendenti del centro e del sud-est della Virginia, del nord-est della North Carolina e del Maryland orientale.

Nella contea di Stafford, in Virginia, circa una dozzina di volontari radioamatori sono stati schierati per le comunicazioni delle emergenze a sostegno del direttore delle emergenze, ma per fortuna lì non è sorta nessuna situazione di emergenza.

In North Carolina, la tempesta ha portato neve e un sacco di interruzioni di corrente, ma nessuna interruzioni di comunicazione, ha riferito Tom Brown dell'ARES SEC, N4TAB. E ha continuato dicendo che "alcuni ricoveri sono stati aperti, ma sono stati successivamente chiusi in conseguenza di minima esigenza".

Stati del Medio Atlantico
Delaware, che in genere - ma non sempre - ha esperienza di inverni miti, non è stata risparmiata questa volta. "Mentre alcune zone del Delaware hanno ricevuto fino a 45 cm di neve, il servizio pubblico, la rete wireless e i servizi di telefonia erano operativi in tutto e per tutto, ha detto Bill Duveneck dell'ARRL di Delaware SM, KB3KYH.

Washington DC


La zona di Washington DC è stata completamente coperta dalla neve. La sede della Federal Communications Commission è rimasta chiusa martedì. L'AMSAT ha annunciato domenica, che il suo ufficio nella periferia di Washington DC sarebbe stato chiuso il lunedi, mentre la zona veniva ripulita.

New England meridionale.
Nel Connecticut, il Coordinatore della  Sezione di emergenza Wayne Gronlund, N1CLV, ha riassunto in questo modo: "La nostra prima significativa tempesta invernale è passata sorprendentemente con poche interruzioni elettriche!" Ha espresso il suo apprezzamento per SKYWARN e altri volontari e utenti della rete per aver riportato tutte le segnalazioni alla NWS.

In Massachusetts, l'ufficio del National Weather Service di Taunton ospita la stazione di SKYWARN del sud del New England, WX1BOX, che si è attivato per 16 ore durante il fine settimana, per raccogliere segnalazioni della tempesta di neve sulla sua area di copertura. La tempesta in gran parte ha colpito la zona a sud di Boston, verso il sud-est del Massachusetts -soprattutto Cape Cod e le isole, il centro-sud del Rhode Island e il centro-sud del Connecticut.



Nel Massachusetts orientale il coordinatore della Sezione di Emergenza dell'ARES, Rob Macedo, KD1CY e Noah Goldstein, KB1VWZ, ha usufruito della stazione SKYWARN WX1BOX per gran parte degli interventi. Il team ha gestito diverse centinaia di segnalazioni di abbondanti precipitazioni nevose, così come di notizie di danni da forte vento, ghiaccio e inondazioni costiere.

"Rispetto allo scorso anno, questa tempesta non ha creato un impatto negativo sulla nostra sezione, come si sarebbe potuto credere, come invece è stato per i nostri vicini a sud e ad ovest di noi, ma ci sono state gravi segnalazioni di precipitazioni nevose, di inondazioni costiere e di interruzioni di corrente", ha detto Rob  Macedo. "Le segnalazioni della rete SKYWARN sono state preziose per scoprire dove si è verificata la nevicata più forte e quanto fosse il livello massimo di accumulo di neve nella nostra regione".

Le segnalazioni della rete SKYWARN venivano trasmesse ogni ora sui 146,955  Mhz del ripetitore Barnstable che copre Cape Cod e le isole, la zona più colpita. Il coordinatore Frank O'Loughlin, WQ1O del Distretto di emergenza ARES  e il suo assistente Dan Howard, K1DYO, delle contee di Norfolk e South Shore, facevano anche collegamenti periodici sulle loro frequenze, come ha fatto SKYWARN del Connecticut sulle proprie frequenze nella zona di copertura NWS di Taunton.

L'ARES di Nantucket è stato sempre in ascolto per supportare le operazioni di rifugio sull'isola, non appena le interruzioni di corrente aumentavano. Le società di servizi sono riuscite, però, a ripristinare rapidamente l'alimentazione.

Fonte: ARRL | Traduzione: Francesco Ceglie IU7ENG
Il ruolo dei radioamatori durante la tempesta di neve negli USA Il ruolo dei radioamatori durante la tempesta di neve negli USA Reviewed by staff on 23:59 Rating: 5
francesco ceglie. Powered by Blogger.