Coronavirus Covid-19: quale potrebbe essere l'utilità della radio amatoriale e dei radioamatori in questa emergenza?

L'epidemia di Coronavirus in corso può diventare un'opportunità per aiutare il tessuto sociale con la radio amatoriale.

Durante i periodi storici di epidemie di massa, le comunità che meglio sono rimaste isolate hanno ottenuto i risultati migliori.  Durante la peste nera, le aree come quella della attuale Polonia, che si sono isolate forzatamente, e le comunità fortificate che sono sopravvissute in una quarantena auto-disciplinata, hanno avuto risultati migliori.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità sta attualmente suggerendo che un periodo di quarantena potrebbe avere un ruolo significativo nel raggiungimento di un risultato migliore.

La maggior parte delle organizzazioni suggerisce un periodo di due o più settimane come periodo di tempo. Considerando quello che le compagnie aeree stanno facendo, si può dire che una quarantena di più di due settimane potrebbe essere necessaria.

Ma c'è da dire che durante questo periodo le persone avranno bisogno di comunicare.

Sperando che i sistemi abituali di telefoni, cellulari e internet rimangano in funzione, anche se sappiamo che sono soggetti a diversi livelli di controllo e monitoraggio, la radio amatoriale può svolgere un ruolo significativo: potrebbe diventare un modo per entrare in contatto con persone al di fuori dei metodi controllati e monitorati, e un sistema che può essere chiamato a intervenire se una delle infrastrutture di comunicazione principale è inutilizzabile.

La radio amatoriale potrebbe anche servire come mezzo per verificare o confutare ciò che si diffonde attraverso i canali ufficiali, e come una diversa forma di interazione sociale se si è costretti a stare in quarantena. Questo potrebbe essere particolarmente utile se la quarantena comporta la separazione dal proprio QTH normale.

Proprio ora, in questo periodo di emergenza anche in Italia, potrebbe essere un buon momento per un radioamatore, per controllare il proprio equipaggiamento e magari provare qualche apparecchiatura in più.

Dopo le notizie drammatiche di venerdì 21 febbraio (di 15 persone contagiate nel Nord Italia) è inutile dire che è il momento di assicurarsi di avere a portata di mano un minimo di tre settimane di cibo e rifornimenti in generale, comprese le medicine. Senza entrare in una condizione di panico, in questo momento ci si potrebbe assicurare di avere abbastanza cibo in scatola e vari prodotti di base come la carta igienica e le medicine.

Un radioamatore che voglia fare questo potrebbe anche pensare di mettere almeno un apparecchio radiotrasmettitore portatile nella borsa, con anche qualche altra apparecchiatura, e magari controllandone prima la funzionalità.

fonte: Steve K9ZW

Coronavirus Covid-19: quale potrebbe essere l'utilità della radio amatoriale e dei radioamatori in questa emergenza? Coronavirus Covid-19: quale potrebbe essere l'utilità della radio amatoriale e dei radioamatori in questa emergenza? Reviewed by ghinghero on 07:30 Rating: 5
francesco ceglie. Powered by Blogger.